..  ricerca tra le pagine html


  back home   

  ONORIFICENZE E PREMI

Tebaldini vide riconosciuto il suo operato con numerose onorificenze e premi, a partire dalla "Gran Menzione" del 1885 (ricevuta dal Regio Conservatorio di Milano di cui era allievo), fino alla nomina ad "Accademico di Santa Cecilia" del 1951. Diplomi, pergamene, medaglie, encomi... gli pervennero da istituzioni laiche e religiose. Ma egli non si inorgoglì più di tanto e rimase un uomo semplice, nonostante fosse consapevole dei suoi meriti. 

 

30 KB   Onoreficenze e Premi

  

REALE ACCADEMIA D'ITALIA

Un solenne encomio si vuole tributare a GIOVANNI TEBALDINI per la esemplare dedizione di tutta la sua vita allo studio, all'amore e al culto della musica, non solo per l'opera da lui svolta come compositore e riformatore, particolarmente nel campo dell'organistica, ma anche e soprattutto per il validissimo contributo da lui dato alla rivelazione e restaurazione della grande arte degli antichi polifonisti italiani. L'opera di rievocazione e di rivalutazione delle espressioni meno conosciute dell'antica nostra scuola musicale, da lui così tenacemente e così efficacemente condotta, è in tutto degna di un alto riconoscimento.

Il Vicepresidente per la Classe di Arti
P. Mascagni

(Parole pronunciate a Roma in Campidoglio da S. E. Luigi Federzoni, Presidente della Reale Accademia d'Italia, nell'adunanza solenne del 21 aprile 1940, alla presenza di S. M. il Re Vittorio Emanuele III)

 

   Powered by:  Vai al sito dell'Amministrazione Provinciale di Ascoli Piceno  Provincia di Ascoli Piceno  Centro Studi e Ricerche "Giovanni Tebaldini"